certificazioni energetiche

Autodichiarazione Certificazione Energetica

l'autodichiarazione per la certificazione energetica per le regioni sprovviste di norme regionali

AUTODICHIARAZIONE CERTIFICAZIONE ENERGETICA


Secondo quanto riportato al paragrafo 9 dell’Allegato A del decreto ministeriale "linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici (vedi sezione normativa)" nei casi in cui non ci sia una legislazione regionale specifica un autodichiarazione del proprietario.
Solo per gli edifici di superficie utile inferiore o uguale a 1000 m² e ai soli fini di cui al comma 1bis (compravendita), dell’articolo 6, del decreto legislativo.
Tale decreto prevede che mantenendo la garanzia di una corretta informazione dell’acquirente, il proprietario dell’edificio, consapevole della scadente qualità energetica dell’immobile, può scegliere di ottemperare agli obblighi di legge attraverso una sua dichiarazione in cui afferma che:
  1. l’edificio è di classe energetica G;
  2. i costi per la gestione energetica dell’edificio sono molto alti.
Entro quindici giorni dalla data del rilascio di detta dichiarazione, il proprietario ne trasmette copia alla Regione o Provincia autonoma competente per territorio.
Da inviare con raccomandata con ricevuta di ritorno allegando fotocopia carta d'identità.
Se volete potete scaricare il modulo autodichiarazione di prestazione energetica dell'edificio predisposto da noi qui a fianco.