Consulenza Energetica a Privati

Spesso i lavori di ristrutturazione non comportano un effettivo miglioramento dell'efficienza energetica o del comfort.

Con i nuovi provvedimenti normativi e le incentivazioni confermate per il 2009 (detrazione fiscale 55% in cinque anni) si può invece ottenere un reale miglioramento dell'efficienza energetica.

I lavori devono però tener conto delle specificità dell'organismo edilizio su cui si opera migliorando nel contempo il benessere degli abitanti e dell'ambiente.

Gli interventi sull'edilizia esistente possono ridurre i consumi di energia fossile dal 30% al 95%.

Si tratta naturalmente di operare in modo integrato sull'involucro e sull'impianto.

Spingersi verso risparmi elevati comporta investimenti elevati, ma se associati a normali lavori di recupero, manutenzione o ristrutturazione possono ridursi considerevolmente.

Considerando l'aumento dei costi del combustibile destinato a consolidarsi in futuro, si può prevedere, a ragione, un ritorno economico assolutamente vantaggioso per gli investimenti destinati al risparmio energetico soprattutto sfruttando gli incentivi finanziari.

Ovviamente gli interventi andranno valutati in ragione di un reale ritorno economico e di comfort.