indietro a piano casa regioni italiane

Piano Casa Calabria



"Dopo la legge antisismica ora il Piano Casa: la Regione adegua ed attualizza le proprie norme in materia di edilizia sia alle nuove esigenze di sicurezza che alla fase congiunturale difficile che il sistema economico, ma non solo quello, sta attraversando".
È quanto afferma Francesco Cava, presidente di Ance Calabria, commentando le determinazioni adottate dalla Giunta regionale in materia di normativa edilizia.
"Si apre certamente una nuova fase - sostiene Cava - che va ulteriormente riempita di contributi ed idee e che deve continuare a vedere al centro di ogni iniziativa il confronto continuo fra la Regione e le associazioni di categoria. Il Piano casa passa ora alla discussione del Consiglio regionale dove, ritengo, possano essere apportati ulteriori miglioramenti ad un testo importante e più volte sollecitato dai costruttori di Ance".
Per Cava "il testo di legge licenziato tiene conto delle risultanze degli incontri avuti con l'assessore al ramo, non ultimo quello del 9 luglio scorso, in occasione del quale i costruttori calabresi hanno avuto modo di evidenziare ad Incarnato la necessità dell'adozione di una serie di provvedimenti da parte della Regione tanto utili quanto urgenti per rilanciare il settore dell'edilizia in Calabria.
Ora bisognerà anche mettere mano e intervenire sul prezzario per le opere pubbliche rendendolo, come da noi più volte richiesto, di adozione e non più solo di riferimento.
Necessario anche avviare e approfondire il lavoro sul Testo Unico per i Lavori pubblici per il quale il Consiglio regionale ha delegato la Giunta e sul quale può, davvero, essere sviluppato un lavoro comune utile non solo agli imprenditori ma all'intera collettività calabrese".
"Tutte iniziative significativamente importanti - conclude il presidente dei costruttori calabresi - che si aggiungono sinergicamente a quelle avviate anche dall'urbanistica sui centri storici per i quali, recentemente, l'Ance, i sindacati e l'assessore Tripodi hanno sottoscritto un protocollo di intesa teso alla valorizzazione della qualità delle imprese, del lavoro e della legalità".

Fonte Telereggiocalabria.it